You are the visitor n. 102276767
< Home
Feb 192019 Gossip
 

Nigel Darwin CEO Toni & Guy

Salon group Toni & Guy has named Nigel Darwin the new CEO with immediate effect. The appointment comes after industry legend and salon chain founder Toni Mascolo passed away at the end of 2017.

Pauline Mascolo, Sacha Mascolo-Tarbuck and Christian Mascolo said: ” After a thorough and rigorous search process, we are delighted that Nigel has agreed to join Toni & Guy and we look forward to work with him. We know there is a really exciting future ahead, with the priorities being growth and new opportunities in every aspect of the business”.

Nigel brings 20 years of experience to the role from a range of consumer sectors including beauty, wellness and fashion. In his most recent roles he has grown a number of brands from luxury to mass market within the UK and globally.

On his appointment Nigel said: “I am honoured to have been asked to lead the Toni & Guy business – which is the voice of unrivalled excellence within hairdressing. Toni & Guy and our extended family of salons, franchisees and partners have influenced and trained more individuals in over 40 countries around the world than any other hair brand”.
He added: “I look forward to working closely with the Mascolo family, our teams and partners to build on this fantastic foundation – and to honour Toni Mascolo’s vision and legacy by writing the next chapter of growth in the Toni & Guy story”.

In his role Nigel will lead the Toni & Guy teams to devise and implement strategic plans to strenghten the presence of salons.

5 (100%) 1 vote
Feb 192019 Gossip
 

dolce-gabbana

“Potere alla stampa !”. È questo il nuovo mantra di Domenico Dolce e Stefano Gabbana che, parlando con ‘Vogue Italia‘, annunciano la svolta rivoluzionaria di tralasciare gli SPOT pensati per il Web ed esaltano la forza carismatica della CARTA STAMPATA di riviste e quotidiani.

Una rivoluzione copernicana per chi come Dolce e Gabbana per primi avevano esaltato gli Influencer qualche hanno fa al punto da piazzarli in primissima fila rendendoli protagonisti della comunicazione globale.

“Vogliamo utilizzare i MEDIA TRADIZIONALI in modo ancora più massiccio che in passato: ecco l’idea. Credo che nessun altro stia facendo qualcosa di simile – spiega Stefano Gabbana, da sempre il grande comunicatore della maison -. In un mondo sempre più globalizzato, esprimere la nostra unicità è diventato ancora più importante. Spiegare la nostra identità in questo modo è possibile solo attraverso la CARTA STAMPATA: sfogliando le pagine di un giornale, a una a una. Per noi – prosegue lo stilista – questo è il momento di tornare ai MAGAZINE, e anche ai GIORNALI, di andare nella direzione opposta rispetto agli altri. Per me è il grande ritorno alla CARTA STAMPATA”.

5 (100%) 1 vote
Feb 182019 Gossip
 

classifica

In questi anni più che mai l’INNOVAZIONE è il termometro delle Aziende. 
Allo stesso modo, l’essere legati poco alla VERA INNOVAZIONE e molto all’IMMAGINE dei PRODOTTI ha comportato la frenata di Brand che rischiano così di diventare marchi “COMMODITY” : la sola qualità del prodotto non è abbastanza.
Ecco perché è in atto una RIVOLUZIONE nella CLASSIFICA dei Marchi più venduti.

I primi NON SONO PIU’ i primi !!

4.5 (90%) 2 votes
Feb 182019 Gossip
 

venditori

E chi ha detto che fare il VENDITORE è una delle occupazioni più belle e dinamiche?
Questa categoria di lavoratori ( nel settore della coiffure) sta demolendo l’immagine positiva che questo lavoro aveva.

  • PROFESSIONALITÀ – bassa, quasi nulla
  • FORMAZIONE – zero
  • AGGIORNAMENTO – quasi inesistente
  • ORGANIZZAZIONE – cos’è?
  • PRECISIONE – è solo roba da svizzeri
  • VISIONE DEL MERCATO – nulla
  • ASSISTENZA – fatica per niente

È anche vero che non tutti sono così scassati, ma quasi. Ovvio che chi si salva fa buoni affari e si garantisce un futuro roseo, alla faccia dell’E-commerce.
Il parrucchiere ha bisogno di avere rapporti personali con i VENDITORI perché sa che la sua crescita dipende da loro che sono, o dovrebbero essere, INFORMATORI AGGIORNATI.

 

4 (80%) 2 votes
Feb 152019 Gossip
 
 

La commistione di luce e natura ancestrale, potente fino a togliere il fiato, è inevitabilmente coinvolgente. L’energia del luogo fluisce in noi e tutto diventa possibile. Qui è semplice rimuovere inibizioni, dare voce alla libertà di espressione, trovare il coraggio di affrontare l’ignoto. Nella vita quotidiana, nell’esprimere noi stessi, raramente disponiamo del supporto energetico di questi luoghi. La nostra identità più selvaggia si manifesta attraverso i filtri della modernità. Wild è la donna che dà voce alla propria natura e ha la forza di domare il mondo frenetico, modellandolo al proprio essere.

Collection: Wild
Ph: Andrew O’Toole
Make-up: Daniel Kolaric
Colour: Seminara Team

hair-collections

5 (100%) 1 vote
Feb 142019 Gossip
 

indagine-congiunturale

A fine 2018 il fatturato globale del settore cosmetico si approssima agli 11,2 miliardi di euro (+2%), mentre le previsioni per l’anno in corso indicano una crescita ulteriore del 2,6%.
A determinare questo andamento hanno contribuito il fatturato interno, con un trend positivo di poco meno di un punto percentuale e soprattutto le esportazioni in crescita del 3,5% nel 2018 per un valore di 4.800 milioni di euro.

Ancora una volta l’evoluzione dell’export ha inciso significativamente sulla bilancia commerciale, che supera i 2.700 milioni di euro
Uno sguardo alla domanda di cosmetici in Italia a fine 2018 ne conferma l’anticiclicità, seppur a ritmi più rallentati rispetto agli ultimi esercizi (+0,5%) per un valore poco superiore ai 10.100 milioni di euro. Concorre a questo risultato la tenuta dei canali professionali, quali saloni di acconciatura e centri estetici, che hanno chiuso il 2018 in crescita dello 0,5%.
Sono marginali, ma numericamente importanti, gli aumenti della grande distribuzione (+0,5%) e della profumeria (+1,2%), che rispettivamente si attestano al primo e al secondo posto nelle vendite di cosmetici in Italia.

L’e-commerce, per la prima volta analizzato separatamente dal Centro Studi, continua a segnare trend superiori agli altri canali con una crescita stimata del 10%. Le vendite dirette precedentemente abbinate a questo valore segnalano invece una contrazione del 2% a fine 2018.
Deboli segnali di incertezza provengono dal canale farmacia, che ha chiuso il 2018 con un calo dell’1%; anche nelle erboristeria rallenta l’andamento dei consumi, sebbene rimangano positivi i valori di trend (+0,2%).
Infine, la produzione cosmetica contoterzi, che si pone a monte della filiera produttiva e trasversale rispetto agli altri canali, registra una crescita del 4% per il 2018 e si stima un ulteriore rialzo del 6% per il primo semestre del 2019.

Rate this post / esprimi il tuo voto
hairdresser's journal
giornale del parrucchiere magazine professionale
giornale del parrucchiere official site